Cerca
  • Licia Cappato

La frutta e verdura di stagione del mese di febbraio




Non si può certo dire che il periodo di Carnevale sia all’insegna di una dieta sana e bilanciata, ma di questi tempi è davvero difficile resistere alle tante leccornie che la tradizione ci propone. Cadere in tentazione, pertanto, è molto facile, ma quando ciò si verifica dobbiamo assolutamente evitare i sensi di colpa – che non servono a nulla, se non a farci ricercare ancor più conforto nel cibo – e cercare invece un rimedio negli alimenti “amici”, come le tante varietà di frutta e di verdura che madre Natura ci offre anche in questa stagione.

Eccessi carnascialeschi o meno, questo è ancora periodo di influenze e quindi ben vengano gli agrumi arance, mandarini, clementine, limoni e pompelmi – che con pochissime calorie rappresentano un concentrato di vitamine, sali minerali, acidi organici, zuccheri e acqua, elementi che, oltre a proteggere il nostro organismo, ci depurano facendoci ritrovare l’equilibrio perduto.

In fatto di Vitamina C, poi, ancora meglio delle arance sono i kiwi: con 100 grammi se ne assume quasi la totalità del fabbisogno giornaliero, senza dimenticare che questo frutto esotico è fonte anche di potassio, fosforo e fibra.

Da non dimenticare la classica mela che con circa 70 calorie per frutto ci assicura un pieno di fibra. Lo sapevate che mangiando 150 grammi di mela al giorno, riusciamo a coprire ben il 12% del nostro fabbisogno giornaliero? Il vostro intestino vi ringrazierà e anche la bilancia si sentirà… sollevata. Una mela, infatti, ci dà subito una sensazione di sazietà, impedendoci di assumere altri cibi spazzatura.

Molto simili alle mele sono le pere, che apportano poche calorie (circa 60 calorie per frutto), sono ricche d’acqua (85%), di vitamina C (una porzione contiene il 6% del nostro fabbisogno giornaliero) e di potassio (con 150 grammi di pera assumiamo il 5% del nostro fabbisogno).

Fra la frutta secca di stagione spicca la castagna: è vero che 60 grammi di prodotto corrispondono a circa 113 kcal, ma in questo modo possiamo assumere l’8% del fabbisogno giornaliero di potassio e addirittura il 14% del fabbisogno di vitamina B2.

Numerose sono pure le verdure di stagione da mettere nei nostri piatti a febbraio. Ricordiamole: barbabietole, bietole da costa, carciofi, carote, cavolo brocco, cavolfiori, cavolo cappuccio, cavolini di Bruxelles, cavoli verza, finocchi, insalate, porri, radicchio, ravanelli, sedano, spinaci, zucche.

Fra tutte queste vi segnaliamo il carciofo: 200 grammi di carciofi (puliti) hanno appena 44 calorie, ma apportano al nostro organismo ben il 44% del fabbisogno giornaliero di fibra.

Un’unica accortezza: dopo aver pulito i carciofi, per evitare che anneriscano immergeteli in acqua e succo di limone.

20 visualizzazioni

OLIS - BORGO VALSUGANA (TN), V. HIPPOLITI 11 - Tel. 0461 752 087 - Cell. 340 80 35 400 – olis,licia@gmail.com

​© OLIS – Powered by Media Press Team